SaluteLo sviluppo dei bambini dai 3 ai 6 mesi

Lo sviluppo dei bambini dai 3 ai 6 mesi

Lo sviluppo dei bambini in fascia di età tra i 3 e i 6 mesi segue un andamento personale e non possiamo ritenere che esistano tappe rigide cui fare riferimento. Può essere tuttavia utile tenere una piccola guida da consultare per monitorare su grandi linee lo sviluppo del nostro bambino.

Gli ambiti principali in cui i bambini dai 3 ai 6 mesi muovono grandi passi, sono sostanzialmente quattro e riguardano il comportamento relazionale, l’aspetto motorio, il linguaggio e la risposta visiva all’ambiente familiare.

Comportamento relazionale e  motorio nello sviluppo dei bambini

Nel corso del secondo trimestre di vita del bambino potrai notare che con gradualità inizia a ricambiare il tuo sorriso. Questo istinto naturale che matura come ‘sviluppo del sorriso sociale‘ è una risposta innata che i bambini mostrano nel primo sviluppo ed è positivo assecondarlo perché favorisce inoltre la buona relazione con la madre.

I bambini iniziano a giocare e sono in grado di mostrare, attraverso le loro espressioni facciali, dispiacere se il gioco è interrotto. Anche i movimenti del corpo  iniziano ad avere finalità comunicative.

Dal punto di vista motorio diventano sempre più frequenti determinati esercizi che i bambini compiono in segno del loro buono sviluppo. Osserverai che il bambino apre e chiude le manine o le porta alla bocca. Massaggiandolo a pancia in giù dopo il bagnetto lo vedrai alzare inizialmente la testa e poi anche il busto, arrivando a sostenersi con le braccia.

Il linguaggio e l’aspetto visivo

Lo sviluppo del linguaggio forse è l’aspetto in cui i bambini dai 3 ai 6 mesi compiono i più grandi passi durante lo sviluppo. Cominciano infatti col girarsi verso l’origine del suono, poi lo imitano fino a farti udire dei balbettii e suoni giocosi. Fin dai primi mesi i bimbi sorridono sentendo la voce de familiari.

La coordinazione viso-motoria è fin dalle prime fasi dello sviluppo chiara. Infatti i bambini possono afferrare e agitare gli oggetti, seguirne i movimenti, riconoscervi anche se non siete in quel momento vicino al vostro piccolo.

 

 

Iscriviti al sito

Exclusive content

Latest article

More article